Storia

Il G.S. Volley Cosenza nasce nel 1979, dal distacco di alcuni tecnici e atlete dell’Acli Settecolli, società storica della pallavolo cosentina. Il gruppo guidato da Antonio Gradilone e Giovanni Filomia, riparte in sostanza da zero, tesserando alcune atlete della Settecolli e un manipolo di giovani di belle speranze, in attesa che la lunga battaglia legale per ottenere la revoca del tesseramento di altre 7 atlete della Settecolli.
La nuova società parte dai campionati inferiori, si assesta in serie D e tenta la scalata all’allora campionato di C2 regionale. Ottenuta la promozione, la società riesce ad avere anche la prima sponsorizzazione da parte di un’azienda di vernici industriali, la I. V. I. rappresentata sul territorio da Franco Pizzini, che anni dopo diventerà dirigente del Cosenza Calcio in serie B. In questo periodo crescono giocatrici, come Katia Torchio che giocherà poi a Lamezia anche in serie A2.

Terminata la parentesi, Pizzini alla presidenza, dopo una diaspora di dirigenti, la squadra sotto la presidenza del dott. Fiore Guzzo, la squadra alterna buoni campionati in serie C Nazionale (l’equivalente dell’attuale B2) e di C2 regionale, fino all’ingresso in società del nuovo sponsor la “ Brutia Disinfest “ della famiglia De Santis, al seguito di Giuseppe De Santis, entra a far parte un gruppo di dirigenti giovani e ambiziosi, che decidono di allestire una compagine che possa vincere la serie C e puntare a traguardi più ambiziosi. Cambia l’allenatore, alla guida della squadra è chiamato Antonio Calabrò, ex giocatore del Paola, arrivano giocatrici del calibro di Stefania Carino, Laura Deni e Silvia Fanari, con trascorsi importanti alle spalle in campionati di B2. Dopo un anno di assestamento e la promozione in B mancata per un punto, la società viene prima integrata in B2, ma avendo la Pallavolo Messina problemi economici cede il titolo di B1 e la Volley Cosenza partecipa per la prima volta a un campionato nazionale di alto livello. In squadra oltre alle già citate Laura Deni, Silvia Fanari e Stefania Carino, ha anche il squadra Angela Deni proveniente dal Castrovillari, Eleonora Bozzo e Anna Cipparrone frutto del vivaio e come punta di diamante Cristiana Parenzan, grande giocatrice di beach volley ed attualmente Consigliere Nazionale Fipav.

Da un campionato che doveva puntare alla salvezza, alla fine la squadra si ritrova a ridosso dei play off promozione ed arriva anche al terzo turno di Coppa Italia. L’anno successivo, all’inizio del millennio viene allestita la formazione più forte in assoluto che abbia calcato il parquet del pala Ferraro di via Popilia. Palleggiatrici sono Cinzia Fiore e Simona Battistini, Centrali Chicca Isoldi, Francesca Cancila, Teresa Leo, Elisa Bergamini e Giusy Perrelli, attaccanti di banda Elsa Carere, Anna Cipparrone, Fabiana Gatto, Opposti Antonella Cataldo e Manuela Tropea, libero una giovanissima Margareth Arlia. Allenatori Chico Oliveira poi sostituito per poco da Michele Drago e come secondo al quale verrà affidata la squadra fino alla fine della stagione, un giovane Bruno Napolitano, che porterà al squadra alla finale di coppa Italia di serie B 2000/2001 ed alle soglie della serie A2, persa in una memorabile finale play off contro la Marche Metalli Castelfidardo (AN). L’anno successivo si tenta la via della Serie A2, vista la rinuncia del Bassano, come prima finalista viene ripescata, per ragioni tecniche dovute al passaggio in serie A cambia la denominazione in Cosenza Volley SRL, si prepara l’ennesimo squadrone sotto la guida di Ettore Marcovecchio, tra le altre atlete che iniziano al preparazione c’è oltre all’americana Kelly proveniente da Perugia, una giovanissima Antonella Del Core che finirà anche in Nazionale. Per ragioni economiche il gruppo dirigenziale si divide, le atlete vengono tutte rimandate a casa, ma si riesce a raccogliere 10 ragazzine che prenderanno parte al primo e unico campionato di Serie A2 femminile a Cosenza, pur perdendo tutte le partite, saranno additate come esempio di abnegazione e tenacia.

Dopo anni di buio assoluto, il Notaio Amato ha la felice intuizione di aprire le porte alla femminile in seno alla Cosenza pallavolo, si riparte da un gruppo di ragazzine, richiamando giocatrici come Eleonora Bozzo, Ilaria Bernabò, Stefania Carino, Mariangela Longo… nel frattempo cresce un gruppetto di ragazzine terribili che dalla seconda divisione arriva fino in serie D.

Il 3 Luglio 2013 viene costituita la nuova società VOLLEY COSENZA asd. Viene chiamato a ricoprire la carica di presidente Rocco Filippelli e come vice Carmine Federico. Della nuova dirigenza fanno parte elementi di comprovata esperienza quali Tommaso Corigliano, Tonino Simari e Umberto Sposato affiancati da un gruppo di “nuove leve” tra i quali Ornella Feletti, Giovanni Manfredi, Giuseppe Salvo, Beniamino Gaudio, Ivan Gallo. Il “progetto” di costituire una società moderna e innovativa viene sposato da diversi sponsor ed in particolare dalla DESETA CASA dell’imprenditore Emilio De Seta. Le compagini assumono così la denominazione Deseta Casa Volley Cosenza. La nuova società si pone l’obiettivo primario della valorizzazione delle ragazze locali. Avvia subito i CAS, le attività giovanili e si iscrive sia ai campionati giovanili che di categoria  (serie D e II divisione) rilevando il titolo di serie D dalla Cosenza Pallavolo. Ma è anche  nel campo sociale che l’attività della società  si connota con una serie di iniziative a favore degli ammalati, dei bambini in generale e degli anziani. La stagione 2013/2014 si rileva incredibilmente piena di successi. La selezione U. 18 si piazza al terzo posto provinciale, la squadra di serie D viene affidata al giovane ed ambizioso tecnico Marco Crispino supportato dalla vice Veronica Imbrogno. Viene costituito un gruppo formato dalle veterane Bozzo, Longo e Bernabò, dalle “forze" cresciute in casa (Carlotta Mazzuca, Maria Daria Filippelli, Priscilla Prezioso, Jessica Gallo, Gabriella Piluso), da alcuni innesti di qualità (Eleonora Luciani, Serena Donnici, Roberta de Simone) e con l’inserimento graduale di alcune U. 18 (Wanda Manfredi, Gaia Luovica Filippelli). Già dopo poche partite si capisce che la squadra ha le giuste qualità per tentare il salto di categoria. E così dopo un’esaltante campionato e l’accesso nei play off, la Deseta casa Volley Cosenza batte nella finalissima la soc. Cuore di Reggio Calabria in tre partite batticuore. In gara 3 la nostra squadra sotto due set a zero riesce in una “rimontona” storica ad aggiudicarsi la finalissima al tie break e a conquistare l’accesso alla serie C,  per la gioia di società e tifoseria. Ma la recente storia non finisce qui. La seconda squadra allestita, guidata da Mister Marco Mari, partecipa al campionato di II divisione e dopo un campionato record (tutte vittorie per 3 a 0) si aggiudica la finalissima  nel nuovo impianto di Camigliatello Silano, inaugurato per l’occasione, contro il Palabilò Rogliano per 3 a 1. Si completa così una stagione imprevedibilmente piena di successi con la soddisfazione di aver conquistato i successi solo con ragazze cosentine.

La stagione 2014/2015 si è contraddistinta per un consolidamento dell’esistente ed un rafforzamento della struttura societaria, organizzativa e tecnica. La prima squadra disputa la serie C, alla cui guida vengono confermati Marco Crispino e Veronica Imbrogno, e centra l’obiettivo dei play off, eccezionale  risultato per il primo anno nella nuova categoria. La rosa viene ringiovanita con l’inserimento di nuove leve e rafforzata con atlete provenienti dalla B2 quali Alessandra Adamo e Vienna Naccarato. Ma l’attività della società si è concentrata soprattutto sull’allargamento del vivaio. Giungono decine di ragazze e bambine che frequentano le attività giovanili. Disputiamo alla grande tutti i campionati giovanili, iscrivendo anche più squadre per ogni campionato. Partecipiamo anche ai campionati di 1° e 2° divisione. Vengono coinvolti nuovi tecnici, alcuni con esperienza ed altri più giovani, ma con la ferma volontà di crescere. Entrano in società nuovi giovani dirigenti.  Si sviluppano innovativi progetti per l’apertura di nuovi poli nell’hinterland cosentino. Viene inaugurato in via Miceli 42 a Cosenza lo “STORE” della Volley Cosenza e vengono riproposte una serie di iniziative promozionali (Giornate di Pallavolo a Camigliatello Silano in Agosto, Natale sottorete, Pasqua in Volley). Continua l’attività sociale con la visita alle Case Famiglia della città. Viene organizzato un concorso di Disegno riservato alle scuole primarie e secondarie di primo grado sul tema “IL MIO SPORT PREFERITO- divertimento e gioia di vivere con gli amici e la famiglia nella mia città” mirato all’incentivazione dell’attività sportiva ed in particolare della pallavolo nei giovani, con un successo di adesioni e partecipazione straordinario. Si avviano incontri e gemellaggi con società della provincia. Un lavoro immane per costruire le fondamenta di  una grande casa della pallavolo femminile.

Le stagioni 2015/2016 e 2016/2017 vedono la Volley Cosenza protagonista del campionato di serie C sotto la guida di Marco Crispino come primo allenatore e Romy Rizzuto come seconda e preparatrice atletica. Il primo anno l'ingresso nei play off suggella un ottimo campionato. Nel secondo, pur essendo stata protagonista per gran parte del campionato nei primi posti, una serie di sfortunati eventi ed infortuni, la costringono a disputare i play out. Resta la soddisfazione di aver dominato e vinto il minitorneo play out con il nono posto finale. Ma la soddisfazione più grande in queste due stagioni è stato l'inserimento in pianta stabile nel roaster di prima squadra di diverse ragazze provenienti dal vivaio, da Francesca Falzetta a Caterina Marsico, da Eleonora Salvo e Elisabetta Bernardo. Altre ancora bussano alla porta della prima squadra. I primi risultati della gran mole di lavoro che si sta facendo nei settori giovanili comincia a vedersi. In questi ultimi da segnalare l'ingaggio come allenatore di Dario Rovito, che ha messo a disposizione tutta la sua esperienza,  e di altri giovani "mister". Nel frattempo la sede della società viene trasferita in via Scopelliti n. 61, in prossimità del palazzetto dello Sport, in un immobile logisticamente più funzionale.

Questa è la storia del passato…e del recente passato,  da dove veniamo e cosa siamo stati, adesso siamo pronti a scrivere nuove pagine, crescendo nel tempo e sperando di trovare nuove campionesse per una nuova e più importante storia.

PROSSIMA
SFIDA
20 Gennaio 2018 - Ore 16,00
Palazzetto S. PIetro a Maida
Biesse CW Lamezia
VS
BETA Volley Cosenza