News ed Eventi

15 Gennaio 2021
LE STRADE DELLA VOLLEY COSENZA E DI TONINO CHIRUMBOLO SI DIVIDONO CON UN ARRIVEDERCI
La pandemia interrompe l’ambizioso legame per la crescita dei settori giovanili

E’ stato il presidente della società Rocco Filippelli a comunicarlo a mister Chirumbolo  questa mattina con una telefonata molto cordiale da entrambe le parti. La Volley Cosenza aveva voluto fortemente Tonino Chirumbolo a Cosenza due anni fa in un momento in cui la società aveva bisogno di un grande allenatore con esperienza e preparazione per fare crescere il florido vivaio della pallavolo femminile a Cosenza.  Tonino Chirumbolo non ha tradito le aspettative. Il suo impegno è stato totale. E’ stato allenatore, direttore tecnico, dirigente, coordinatore.  Ha contribuito in maniera fondamentale alla crescita ed alla maturazione della società. Ha avuto un ruolo importante anche come guida per i giovani allenatori componenti lo staff tecnico. Come allenatore della serie C ha lavorato per la crescita individuale e di gruppo con ottimi  risultati.  Tonino Chirumbolo si è dimostrato un professionista vero della pallavolo.   Questa maledetta  pandemia ha interrotto sogni e percorsi. Nessuno sa quando e come sarà possibile ricominciare  in sicurezza. La Dirigenza della Volley Cosenza ha deciso  che riprenderà le attività solo e soltanto  quando ci saranno le condizioni di assoluta sicurezza  e che non parteciperà ad eventuali campionati che possano mettere a repentaglio la salute delle ragazze e delle loro famiglie. Da parte di tutte le componenti della Volley Cosenza un grazie di cuore a Tonino Chirumbolo con la speranza che un giorno le strade possano ricongiungersi  per costruire un sogno troppo presto interrotto.                                                                                                                                      Le considerazioni di Mister Chirumbolo non si sono fatte  attendere:                                                                                          “Che non fosse facile, lo immaginavo, ma che potesse essere così dura, non me lo aspettavo, soprattutto perché era chiaro, sia a me che alla società, che non  si poteva più rinviare una decisione inevitabile,
ma un conto è dirlo ed un conto è farlo, e la telefonata di stamattina, intercorsa tra me ed il presidente Filippelli, è stata dura per entrambi, anche se l'abbiamo affrontata con la serenità di chi sa di non poter fare diversamente.
È la logica e dura conseguenza di ciò che ci sta colpendo, e che necessariamente porta scelte di responsabilità, ancorché di sacrificio.
Restano i due anni passati assieme: intensi, appassionati, faticosi, ma anche ricchi di soddisfazioni, e non solo dal punto di vista dei risultati o dei numeri, ma soprattutto dei rapporti umani che si sono instaurati tra le varie componenti della società (tecnici, dirigenti, genitori, tifosi...), con una crescita continua, di concerto con una città di cui mi sono subito innamorato e che credo meriti più considerazione, forse dagli stessi cosentini, che a volte non le riconoscono l'enorme potenzialità e capacità...
Cosenza è STUPENDA...

Ci sono state anche difficoltà, ci mancherebbe, ma ho tratto forza ed insegnamento pure da queste, e paradossalmente, proprio da grandi scontri, sono scaturiti bellissimi rapporti di stima reciproca e qualche mia giocatrice ne sa qualcosa...
E tutto, resta...
E magari, sarà il terreno fertile sul quale, un giorno, ritrovarsi...

Io ci spero...

Ringrazio tutti, ovviamente, ed a tutti faccio un grosso in bocca al lupo per il futuro,
che non si prospetta roseo nell'immediato, ma che va affrontato con la stessa forza e coraggio con cui affrontiamo il campo, ognuno con i propri compiti e competenze...
Le cose belle sono
comunque per sempre,
perchè, quand'anche finiscano,
restano nei nostri ricordi
e soprattutto nei nostri paragoni...
Sono l'unità di misura
delle nostre cose prossime...

Arrivederci.”

 

PROSSIMA
SFIDA
00 0000 - Ore Campionati conclusi causa
Pandemìa Covid-19
Volley Cosenza
VS
Volley Cosenza