News ed Eventi

09 Marzo 2019
La Volley Cosenza passa a Spezzano al tie break
Contro la Kermes partita intensissima

Davanti ad un pubblico da stadio, con tutti gli annessi e connessi, la Volley Cosenza vince a Spezzano Albanese contro la Kermes dopo una partita agonisticamente vigorosa. Una partita che avrebbe potuto prendere una piega più semplice per i nostri colori se ci fosse stata più precisione in battuta.  Tante, troppe sono state le battute finite oltre la linea di fondo campo. Forse l’illuminazione non al meglio o forse la tensione della partita? Certo vedere battere con sicurezza negli allenamenti le nostre ragazze e poi rivederle in partita così fallose sa dell’incredibile.
Era una partita che ambedue le formazioni volevano vincere anche perché appaiate in classifica a pari 19 punti. Parte bene la Volley Cosenza che domina il primo set e nonostante ben sette errori in battuta chiudiamo 19/25 agevolmente. Nella partenza del secondo set il nostro sestetto appariva appagato. Ne approfitta la formazione di casa per staccarsi dalle prime batture con un perentorio 9/3 che, nonostante diversi tentativi di avvicinamento, non riusciamo a recuperare  (25/17). Nel tentativo di dare una scossa mister Chirumbolo  fa alcuni cambi : Zinghinì al posto di una stanca Sonia Caruso (in settimana non si è fermata un giorno tra Regional Day, allenamenti e partite giovanili) e il giovane libero Sara Marino al posto di Eleonora Salvo. I cambi danno il risultato sperato: riprendiamo nel terzo set a dominare. Un vantaggio di sei punti viene in parte sprecato sul finire del set. Sul 22/23 Sara Marino serve in perfetto palleggio, chiaramente da seconda linea, Giovanna Pia De Luca che va a segno: 22/24. Scattano le accese e irrefrenabili proteste di Mario Pellegrino, allenatore della Kermes, contro gli arbitri rei di non aver ben visto la posizione della Marino, a parer suo, oltre la linea d’attacco. E mentre si consumava con un rosso la protesta del tecnico di casa con l’assegnazione alla nostra compagine di punto e set (22/25), il capitano della Kermes Federica Martino oltrepassava la rete andando ad inveire in campo avverso contro alcune nostre atlete . Nel parapiglia generale, l’arbitro ammoniva la stessa Martino e la nostra Maria Daria Filippelli  che cercava di allontanarla.  Nella confusione generale gli arbitri non hanno ben compreso cosa stesse accadendo altrimenti il capitano della Kermes meritava ben altra penalizzazione.
Gli animi in campo, pubblico escluso,  si calmavano all’inizio della quarta frazione di gioco, nel quale  la Kermes aveva una pronta reazione allo svantaggio nei set. Un continuo capovolgimento di fronte che si concretizzava in un 25/21 e 2 a 2, purtroppo con la zampino di ulteriori nostre battute sbagliate nei momenti decisivi. Un vero peccato.
Nella lotteria del tie break si girava su 3/8 a nostro favore  e sembrava che tutto fosse fatto. Invece era la squadra di casa a farsi sotto sino al 10/9 e poi ancora controreazione con la seguente sequenza: 10/14, 13/14, 13/15 e 2 a 3 a nostro favore.
Tra le nostre segnaliamo la buona prova, anche se non ancora costante, di Giovanna Pia De Luca, che sta gradualmente trovando la migliore condizione dopo i vari infortuni che l’hanno costretta ai box diverse giornate. Seppur buttata nella mischia nel momento più difficile dell’incontro, Sara Marino, anche se tanto deve ancora  apprendere, ha mostrato padronanza nel ruolo di libero. Maria Daria Filippelli è stata ancora una volta decisiva a muro, anche se le sue precarie condizioni fisiche per i problemi e conseguente indolenzimento ad un ginocchio non le consentono di dare il meglio. Sta stringendo i denti per aiutare la squadra  in questa fase conclusiva del campionato per poi poter prendere i provvedimenti del caso. Ha dato il suo preziosissimo contributo anche la giovanissima Valeria Guido che chiamata a battere, in un frangente delicato dell’incontro, e stata precisa e incisiva anche con un importante  ace. Tutte le ragazze scese in campo hanno mostrato carattere e determinazione in una partita ed in un ambiente difficilissimo.
Nelle file della Kermes segnaliamo  le eccellenti mani dell’esperta Dukova quando va in palleggio. 
Una vittoria sofferta ma forse anche per questo più bella. Anche se fuori dai giochi di alta classifica, saliamo a 21 punti in classifica staccando la stessa Kermes di un punto (20) e di tre punti la Stella Azzurra Catanzaro (18) sconfitta questa sera a Rossano per 3 a 2. Nella classifica generale la Marafioti Polistena è in fuga da diverse giornate. Si stanno anche delineando le squadre che entreranno nei play off (dalla 2^ alla 5^ in classifica). Saranno  importanti le partite in calendario domenica, a Crotone: G. Sacco Crotone (3^ in classifica) contro Carioca Caffè Paola (4^) e  a San Lucido tra la squadra locale della Fisiotonik (attualmente 6^) e la Volley Torretta (2^ a cinque punti dal Polistena che ha già giocato questa sera vincendo 3 a 1 a Castrovillari). Sarà proprio la Fisiotonik San Lucido la prossima avversaria (in casa) della Volley Cosenza sabato prossimo 16 marzo. Per l’indisponibilità del Palaferraro l’incontro è previsto al Palacus, anche se le società stanno cercando un accordo per una data alternativa infrasettimanale.
 

PROSSIMA
SFIDA
24 Marzo 2019 - Ore 18,00
PalaKro Crotone
G. Sacco Crotone
VS
Volley Cosenza