News ed Eventi

03 Febbraio 2019
A Paola una sconfitta a due facce
Contro la terza in classifica la resistenza solo in un set

Si sapeva già della differenza tecnica delle due squadre confermata dalle posizioni in classifica. Se a questo si aggiunge l’assenza tra le nostre file di Giovanna Pia De Luca, che è di fondamentale importanza nell’attuale sestetto, soprattutto in fase realizzativa, allora la missione è diventata veramente impossibile. La compagine di mister Chirumbolo  ha anche affrontato buona parte dell’incontro con timore reverenziale se è vero che nel secondo set quando è riuscita ad esprimersi al meglio  mettendo in serie difficoltà la squadra di casa, è venuta meno proprio nel momento in cui doveva chiudere a proprio favore il set. I lati negativi del primo e terzo set  sono da ricercare soprattutto nella mancanza di carattere e di reazione. Nel senso che quando il risultato prende una piega negativa ci si arrende prima del tempo e sembra che non si aspetti altro che il fischio di fine set o fine partita. Si fa soprattutto troppa difficoltà a trasferire  le buone cose che si vedono negli allenamenti, in partita.  E’ sicuramente la mancanza di esperienza e di sicurezza ma anche un problema di ordine mentale. E  l’andamento dei set questa sera ne è la dimostrazione. Totalmente insicure ed esitanti nel primo e terzo, altamente competitive e combattive nel secondo.
La partita già dal primo set inizia  in salita per le nostre. La Carioka caffè Paola prende subito le distanze grazie soprattutto alle giocate sia in difesa che in attacco  della forte Serba Ivana Ivanovic e si aggiudica il primo set 25/10. Nel secondo, quando meno te l’aspetti, grande reazione del nostro sestetto che domina fino a condurre 18/14. E quando l’ 1 a 1 sembrava cosa fatta ecco il ripetersi di una serie incredibile di errori in battuta e dormite in ricezione, condite da un paio di svarioni arbitrali a nostro sfavore nel momento decisivo, che hanno cambiato le sorti di un set che le nostre avrebbero meritato di portarsi a casa. Aver perso in maniera rocambolesca 25/22 il secondo set portava ad un crollo fisico e mentale nel terzo (25/5) con una serie interminabile di imprecisioni nelle nostre fila (in primis in ricezione  e   in battuta).
Bisogna ora ricominciare da quanto di buono visto nel secondo set e riprendere a lavorare. Si sapeva già dall’inizio del campionato che rinnovare quasi del tutto la squadra, privilegiando le più giovani, avrebbe significato affrontare tante difficoltà come quelle di questa sera. In fondo costruire una squadra altamente competitiva acquistando giocatrici forti è una sfida molto più semplice e veloce che non quella di costruirla in casa valorizzando i settori giovanili. Noi abbiamo seguito la seconda strada puntando quest’anno alla salvezza (cosa ormai matematicamente certa, lo possiamo dire), creando le giuste fondamenta per ambizioni future. Stanno gradualmente maturando dai livelli giovanissimi tante ragazze che garantiranno un importante futuro alla Volley Cosenza. Ci vuole pazienza e tanto tanto lavoro senza arrendersi mai anche nei momenti difficili. Le vere soddisfazioni arriveranno con certezza, avendo nei nostri organici tante ragazze che desiderano emergere in questo sport. Anche questa sera abbiamo avuto nel roaster, tre under 14, una under 16, una under 18, di cui alcune protagoniste in campo. Avanti così senza paura e con decisione.
Dopo la formazione paolana (attualmente terza in classifica), prossimo impegno casalingo difficilissimo, contro la prima della classe ovvero la Marafioti Sport di Polistena. Come all’andata affronteremo in serie (intervallate solo dalla partita a Catanzaro contro la Stella Azzurra fra 15 giorni), tutte le squadre che lottano per i play off. Bisogna rimboccarsi le maniche e affrontare ogni ostacolo, anche il più proibitivo, con la massima serenità ed il massimo impegno. 

PROSSIMA
SFIDA
24 Marzo 2019 - Ore 18,00
PalaKro Crotone
G. Sacco Crotone
VS
Volley Cosenza