News ed Eventi

24 Novembre 2018
La Volley Cosenza supera la Kermes Spezzano in una avvincente partita
Un 3 a 1 convincente e coinvolgente. Ricordata la "giornata mondiale contro la violenza di genere".

E’ stata la prima volta della diretta tv magistralmente organizzata dal Palaferraro ed in particolare dal gestore dell’impianto, ovvero  dall’associazione sportiva ASD Cosenzia 1995, nella persona del suo Presidente, Pino Fuoco, che ne sta  stravolgendo  e modernizzando l’assetto. La partita è stata trasmessa sul canale digitale terrestre regionale  635 Teleuno e su facebook a livello planetario da Sportcom.tv con un telecronista d’eccezione, Sergio Lionetti. La partita è stata seguita da tanti appassionati anche da molto lontano che non hanno lesinato plausi e gratitudine. In questi giorni la partita sarà trasmessa più volte in differita.
A fine gara mister Chrumbolo ha dichiarato: “Stiamo lavorando da settembre con un gruppo giovanissimo con un duro lavoro tecnico e fisico per aumentare la nostra competitività. Si può fare di più, molto di più. Con umiltà e coraggio continueremo a crescere  sia a livello  individuale  che di gruppo. Un primo grande risultato lo abbiamo raggiunto:  le nostre ragazze sono come guerriere che non si arrendono mai, fino all’ultimo secondo di ogni set, di ogni gara”. 
Il match contro la Kermes di Spezzano di Mario Pellegrino, con al seguito un folto gruppo di tifosi con relativo tamburo, è stato avvincente e divertente sia in campo che nel pubblico. Hanno risposto gli appassionati di casa con lunghi applausi e festeggiamenti finali. Una bella serata di sport, di quelle che quando si va al palazzetto a seguire un evento sportivo ti viene la voglia di ritornarci di nuovo e al più presto.
Le ragazze della  Volley Cosenza hanno iniziato ancora una volta con il freno alzato per poi  uscire alla distanza in maniera portentosa e trascinante.
L’incontro è iniziato con la Kermes giocare con autorità e decisione sotto la guida in campo dell’esperta capitano Dukova. Ricezione e difesa praticamente perfetta e attacchi incisivi. Dall’altra la nostra compagine appariva spaesata, incapace di oppore una benchè minima resistenza.  Si arrivava sul più 10 a favore delle ospiti, quando all’improvviso esplodeva una reazione delle nostre giovani ragazze che recuperano punto su punto fino a portarsi sul 22 - 23. Il sorpasso era nell’area, con le spezzanesi in balia degli attacchi dei martelli di casa. Arrivava a quel punto l’ennesimo errore in battuta delle nostre (a fine primo  set ne conteremo sette contro due della Kermes), a determinare l’esito del primo parziale (22/25). Il primo set è sembrata una tappa del giro, quando  lasci ad inizio gara in fuga un ciclista, poi  fai una gran fatica a riprenderlo e  ci riesci, ma  all’ultima curva in vista del traguardo sbagli a cambiare marcia sul manubrio e ti salta la catena. Ti rimane la delusione ma capisci che ti devi mettere dietro l’accaduto e guardare avanti. E così è stato.   
La rabbia accumulata a fine primo set si manifestava all’inizio del secondo. Partenza e secco 8 a 0  per le rossoblu che con estrema tranquillità e supremazia controllavano e dominavano il set (25/14) pareggiando il parziale (1 a 1)..
Nel terzo, quando meno te lo aspetti, riecco le ospiti macinare il proprio gioco ordinato ed efficace. Sul 12 – 20 il set sembrava compromesso, ma riecco la forza della gioventù detonare con forza e sospinte dalla panchina e dal pubblico, la compagine della Volley Cosenza riusciva a raggiungere e poi vincere al fotofinisch il set (27/25).
Sull’onda dell’entusiasmo le atlete di casa controllavano il quarto e decisivo set per chiudere la partita a proprio vantaggio (25/21), con tripudio finale in campo e sugli spalti.
Una bella partita giocata a viso aperto dalle ragazze delle  due squadre che si sono divertite e hanno fatto divertire il pubblico. Ha avuto la meglio alla distanza la Volley Cosenza, ma chapeau anche alla Kermes di Spezzano Albanese.
Tutto il sestetto dello staff Chirumbolo-Rizzuto merita i complimenti. E’ stata devastante in attacco Giovanna Pia De Luca, che ha chiuso con  crampi alle gambe per stanchezza.  Brave  in difesa la Luciani, che sta riprendendo la forma dopo l’infortunio, e la convincente Eleonora Salvo. Migliora il palleggio: è stata una buona serata per Maria Chiara Ferraro. Al centro aumenta la potenza a muro delle sue centrali Mazzuca e Straface, che di partita in partita si stanno capacitando del loro potenziale dettato anche dalla loro notevole altezza. Una annotazione positiva va però ancora fatta alla più giovane della compagnia, Sonia Caruso, classe 2005, che subentrata a fine primo set alla Zinghinì, ha giocato senza soggezione alcuna, risultando tra le migliori in campo. C’è poi una panchina lunga che scalpita, dalla Silvestri a finire alla Marino, impegnate anche nei campionati giovanili,  che presto avranno le loro buone opportunità per esprimere la loro energia positiva. E in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, ricorrenza istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, con un minuto di silenzio si è inteso  ricordare Federica De Luca, arbitro nazionale di ruolo B, e del suo piccolo Andrea, scomparsi nel 2016 in una tragedia familiare.
La VOLLEY COSENZA vuole ricordare questa ricorrenza con quanto Tonino Chrumbolo ha scritto alle ragazze della nostra società. Tutte le componenti della Volley Cosenza, dal presidente alla dirigenza, dai tecnici ai collaboratori e ai tifosi, si associano al componimento e al  pensiero del mister.

DIETRO  QUELLE   PORTE…………………
“Pareti che trasudano violenza……
Urla strozzate nella gola di quattro mura…
Finestre che non fanno entrare il sole e non fanno uscire il buio….
Pavimenti bagnati di lacrime, asciugate con l’odio…..
Zerbini su cui pulirsi i piedi prima di uscire, per non imbrattare il mondo di dolore”

NON PERMETTETE MAI A NESSUN ANIMALE DI TOCCARVI. NEANCHE CON IL PENSIERO……..

 

PROSSIMA
SFIDA
15 Dicembre 2018 - Ore 18.00
Palazetto Rossano Stazione
Pallavolo Rossano
VS
Volley Cosenza