News ed Eventi

03 Febbraio 2018
Il Vicepresidente nazionale Adriano BILATO in visita a COSENZA
Confermate le finali nazionali u. 13 al CUS

Giovedì 1 febbraio 2018 il Vice Presidente Nazionale della FIPAV Adriano Bilato, insieme al Responsabile Nazionale Organizzazione Periferica Vincenzo De Simone, hanno visitato la città di Cosenza ed in modo particolare gli impianti sportivi dell’Unical, che saranno scenario della prossima Finale Nazionale Under 13 Maschile 3vs3 che si terrà nel mese di maggio. Oltre ai massimi dirigenti federali nazionali erano presenti anche il Presidente Fipav Calabria Carmelo Sestito con il Vice Presidente Antonio Atteritano ed il consigliere Claudio Conte, il Presidente Fipav Cosenza Mario Calabrese ed il Presidente della Volley Cosenza Rocco Filippelli che nei giorni scorsi ha sottoscritto proprio con il Cus Cosenza un accordo di collaborazione per far sorgere negli impianti sportivi dell’Università della Calabria un centro di eccellenza della pallavolo.  
Nell’occasione il Vice Presidente Nazionale Adriano Bilato ha presentato alcuni temi importanti che riguardano l’attività territoriale, dal nuovo progetto nazionale del Volley S3, al Club Italia fino alla nuova regolamentazione del Beach Volley.
“ Il Volley S3, ha esordito Bilato, è il nuovo progetto che secondo la Federazione  potrà portare nuova linfa a quello che è stato per anni un momento comunque importante per la nostra pallavolo, quale il gioco del minivolley. Abbiamo riscontrato che pur avendo un reclutamento importante sia nel maschile che nel femminile spesso questo reclutamento è seguito da un abbandono rilevante, dettato, secondo noi, dal fatto che la pallavolo è una disciplina particolarmente tecnica e quindi difficile da imparare a quell’età dove i ragazzini, oggi, vogliono solo divertirsi ed in questo il volley S3 coniuga il concetto proprio di divertimento, in quanto prevedendo una rete più bassa, offre la possibilità di giocare con più semplicità, con regole molto più flessibili e soprattutto attraverso il gioco dello “Spike Ball”, di compiere il gesto tecnico più importante e spettacolare della pallavolo, ossia la schiacciata. A sostegno di questo nuovo progetto federale possiamo dire di aver investito sino al 2019 cifre importanti ed in questa nuova fase del progetto, coinvolgeremo, dopo la sperimentazione nelle scuole, anche le nostre società sportive. Per questo progetto abbiamo voluto mettere vicino anche un prodotto tecnico di qualità, il pallone, e grazie al colosso nipponico della Mikasa sono stati abbinati due tipi di pallone adatti alle caratteristiche dei ragazzini: il modello MVA123L per i ragazzini della scuola e l’SKV5, quest’ultimo omologato FIVB, per gli atleti che si avvicinano per la prima volta al mondo della pallavolo. A tal proposito nel mese di ottobre è stato indetto un bando per l’assegnazione di kit didattici e sportivi alle società ed alle scuole partecipanti. A tutti coloro che hanno aderito a questo bando e che sono risultati vincenti nella graduatoria della propria regione, da metà febbraio verranno inviati i kit, che contengono i palloni, le guide tecniche e una rete lunga per dare il via, dopo la fase di sperimentazione, in maniera definitiva al nuovo progetto. Adesso tutti i Presidenti Territoriali dovranno coinvolgere a spron battuto le nostre Società affinché questo progetto possa portare i frutti che tutti noi attendiamo. Un nuovo modo di “fare pallavolo” aveva bisogno anche di una figura tecnica, oggi mancante, per insegnare questa nuova filosofia di gioco è così è stata creata una nuova figura, quella dello “Smart Coach” che si acquisisce dopo aver seguito un idoneo corso che a breve verrà indetto dai Comitati Territoriali che si articola in 12 ore di lezioni e che consente di ottenere la qualifica necessaria; anche il tecnico di 3° grado che intende svolgere l’attività giovanile del volley S3 dovrà partecipare al corso di Smart Coach, in quanto come detto si tratta di una filosofia di insegnamento completamente innovativa che predilige il divertimento al discorso prettamente tecnico. Da sottolineare come questa nuova figura tecnica sarà obbligatoria per coloro che vorranno partecipare a tutte le manifestazioni del Volley S3. Quindi dopo le fasi sperimentali nelle scuole il Volley S3 è rivolto a tutte le società del nostro territorio che dovranno lavorare in sinergia con le scuole e qui mi preme evidenziare come siamo riusciti a far riconoscere il progetto S3 a livello nazionale dal MIUR, soddisfando quelli che sono i requisiti richiesti che prevedono la completa gratuità ed altre importanti caratteristiche pur mantenendo tra l’altro lo sponsor di Kinder + Sport, trattandosi, nella fattispecie, di uno sponsor sociale.
Sul fronte allenatori, dando seguito al nostro programma elettorale, stiamo valutando se mantenere o meno tutti i vari gradi che in questo momento esistono pensando di proporre per la prossima stagione almeno una semplificazione dei vari livelli per andare incontro alle società e agli stessi tecnici per consentire di ottenere i livelli giovanili all’ interno degli stessi corsi istituzionali previsti, senza dover ricorrere ad un corso specifico. Importanti operazioni sono state fatte anche all’ interno del Club Italia; i risultati di quello Femminile sono sotto gli occhi di tutti e possiamo con orgoglio dire che ben 33 ragazze uscite dal Club Italia oggi giocano in Serie A1 ed A2 Femminile, oltre all’aspetto più rilevante che molte di loro fanno già parte della Nazionale Seniores. Abbiamo riorganizzato anche il Club Italia Maschile in quanto prima c’erano due Club Italia, uno di serie A ed uno di Serie B, proponendo ed attuando soltanto un Club Italia di Serie A2 con un parco giocatori che riteniamo possa crescere per poi essere utilizzato ai massimi livelli e soprattutto che possano dare linfa vitale alle nostre nazionali, sia giovanili che seniores; nazionali che a tutti i livelli da tanti anni ottengono risultati internazionali di altissimo livello. Un ultima importante novità, è quella di aver riorganizzato anche il settore beach con dei cambiamenti che riguardano il tesseramento che dal primo di gennaio sarà solo di tipo agonistico; pertanto ogni atleta dovrà presentare il certificato di idoneità alla pratica agonistica, mentre in precedenza era sufficiente per l’attività “amatoriale” il solo certificato di sana e robusta costituzione; questo vuole essere un deciso passo nella direzione della salvaguardia, tutela e sicurezza di atleti, società e organizzatori di manifestazioni.  Abbiamo rimodulato anche le categorie di tornei, facilitandone l'organizzazione attraverso una riduzione dei costi, così da salvaguardare la partecipazione degli atleti di ogni livello di gioco. Un esempio concreto è la creazione dei tornei “Beach 3”, manifestazioni di semplice organizzazione, ai quali possono prendere parte tutti quei giocatori di livello base che vogliono provare a praticare il beach volley.
L’ultima cosa che credo sia giusto portare a valore, già dall’anno scorso abbiamo creato un campionato italiano assoluto di beach con 6 tappe, ripreso nelle fasi di semifinali e finali dalle telecamere di SKY Fox, sei tappe che hanno aumentato la qualità del servizio e ci hanno consentito di coinvolgere sponsor importanti come Armani, Samsung, e novità di quest’anno sarà la partnership di Mikasa e di Rcs Gazzetta dello Sport e la stessa Sky Fox ha rinnovato la collaborazione anche per la stagione 2018; le tappe potrebbero essere quest’anno 7; al momento ne abbiamo 5 sicure, mentre siamo in trattativa con altre 2. La Finale anche quest’anno si svolgerà a Catania e la Coppa Italia andrà in scena a Caorle che sarà protagonista anche della settimana tricolore con le due finali giovanili Under 21 ed Under 19

PROSSIMA
SFIDA
24 Marzo 2019 - Ore 18,00
PalaKro Crotone
G. Sacco Crotone
VS
Volley Cosenza