News ed Eventi

18 Febbraio 2017
Serie C - A Cosenza vince la Futura una partita entusiasmante
Applausi finali del pubblico di casa

E’ stato un incontro con ottimi spunti tecnici ed agonistici che ha divertito e trasportato l’ormai consueto numeroso pubblico. Alla fine ha avuto la meglio la Futura Volley Reggio Calabria, che si è presentato questa sera al completo ed ha fatto valere dalla sua la maggiore esperienza delle proprie atlete, alcune delle quali hanno militato anche in categoria superiore. Di sicuro una delle squadre più forti viste all’opera al Palaferraro quest’anno. Due squadre che con solo italiane (anzi calabresi) hanno dimostrato questa sera di valere decisamente la prima fascia della serie C, molto più di squadre che hanno ingaggiato “straniere professioniste” .  Dal canto suo  la Volley Cosenza non riesce ormai da tempo a schierare al meglio del proprio roaster. Alle indisponibilità di Rebecca Napoli e Serena Donnici ed all’ infortunio di Carlotta Mazzuca si è aggiunto in settimana quello della giovane Caterina Marsico, che nelle ultime partite si era mostrata in piena forma.  Alessandra Adamo, invece, reduce dal grave infortunio di avvio stagione, ha iniziato a giocare qualche spezzone di partita con estrema cautela, per evitare pericolose ricadute. Note positivissime  giungono dalle under inserite in prima squadra, che stanno evidenziando un progresso inimmaginabile al principio del campionato e che fanno ben sperare per il futuro.. Questa sera voti alti per Sara Mazzuca, reinventata da qualche settimana opposto, e Eleonora Salvo nel ruolo di libero.  Francesca Falzetta nel ruolo di centrale titolare ha alternato fasi di gioco efficaci ad altri in cui ha indugiato in giocate piuttosto semplici. Ottime le prestazioni di Maria Daria Filippelli e Priscilla Prezioso, questa sera di banda. Ilaria Totera, a causa dell’infortunio dell’altra palleggiatrice Mazzuca, si sta caricando da diverse settimane l’onere del ruolo di “regista”, senza poter rifiatare, e con imprecisioni da fatica. Stasera sottotono rispetto ai suoi standard abituali è stata senz’altro Roberta De Simone, che in altri incontri si era dimostrata determinante e molto più incisiva sia in attacco che in ricezione. De Simone è fondamentale nelle economie del gruppo e per dare supporto e sicurezza alle giovanissime inserite in prima squadra. Quando non gira ne risente l’intero sestetto e l’esito dell’incontro, e così infatti è stato questa sera, nonostante l’ottima performances nel complesso della squadra. I tre set vinti dalla futura (primo22/25, secondo 21/25 e quarto 22/25) sono stati molto combattuti e solo errori “di gioventù” nel finale delle rossoblu  hanno consentito all’attenta e reattiva squadra reggina di aggiudicarseli. Vita facile per la Volley Cosenza nel terzo set (25/14) dominato dal primo all’ultimo punto. Il rammarico è stato l’approccio al quarto set per le cosentine, scese in campo disattente e scariche. La reazione arriva quando ormai era troppo tardi per recuperare set e incontro. Nel conto dei punti la Volley Cosenza vince 90 a 89 ma nel risultato che conta prevale la Futura per 1 a 3  si porta a casa tre punti importanti per la sua classifica.  Nonostante la sconfitta, la formazione di mister Crispino, anche grazie ad alcuni concomitanti risultati favorevoli, riesce ancora a mantenere la seconda posizione anche se in “condominio” con la Fisiotonik San Lucido, con la Metro Records Gioia Tauro, grazie alla vittoria con la Volley San Giovanni in Fiore,  vola sola in testa con ben quattro punti di vantaggio sulle seconde.  Approfittando della settimana di sosta per le elezioni degli organismi nazionali,  bisogna ora recuperare le atlete infortunate e far in modo che nelle prossime partite ci si presenti al meglio già a partire da Reggio Calabria fra quindici giorni contro la Mymamy, che seppur ultima in classifica bisogna affrontare con il massimo della concentrazione per evitare pericolosi cali di tensione.
 

PROSSIMA
SFIDA
01 Ottobre 2019 - Ore 0000 serie C
Arrivederci al campionato 2019/2020
Volley Cosenza
VS
Volley Cosenza