News ed Eventi

07 Gennaio 2016
Pallavolo Cutro - Deseta Casa Volley Cosenza 3 a 0
26 / 24. 25 / 19. 25 / 20

Troppe le assenze. Non si può andare a far visita alla terza in classifica in trasferta con tante defezioni (ben cinque), giustificate o ingiustificate che siano. Ci vuole maggiore responsabilità da parte delle atlete sapendo quanti e quali sono i sacrifici che si affrontano. Eppure. nulla si può rimproverare alle ragazze che sono scese in campo, alcune febbricitanti, che non si sono risparmiate e con grande abnegazione hanno affrontato una formazione che in casa non perde da oltre due anni. Marco Crispino è stato costretto a reinventarsi il sestetto giocando con due palleggiatrici (Mazzuca e Toteda),  senza opposto e con una sola lunga disponibile in campo (M. D. Filippelli). Ne ha risentito chiaramente il muro, che incompleto, non è riuscito nel giro ad arginare gli attacchi del Cutro magistralmente orchestrali dalla palleggiatrice Won Lee Yong. che nonostante i sui 57 anni e la sua staticità in campo, continua ad avere due mani magiche al tocco del pallone. Alla sua epoca gà nazionale koreana, campione del mondo ed olimpica, oggi allenatrice e perno della squadra cutrese. Certo avessimo avuto in campo la formazione titolare con il muro che ha sempre costituito uno dei  nostri punti di forza, la musica sarebbe di sicuro cambiata.Le numerose assenze hanno indotto mister Crispino ad attingere dalle formazioni giovanili per completare la rosa. Oltre alle  giovanissime “veterane” della prima squadra  Silvestri, Falzetta e Salvo oggi è toccato anche alle under 14 Noemi Perri e Sarah Mazzuca, alla loro prima convocazione in serie C. Un record  per l’età delle due promettenti ragazze, solo tredicenni. Mentre da una parte resta l’amarezza delle tante assenze del roster, dall’altra tutti gli addetti ai lavori manifestano piena soddisfazione per l’affacciarsi in prima squadra di nuove leve che costituiranno il futuro della squadra. Viste le ormai permanenti assenze di molte atlete su cui ad inizio stagione la società aveva posto molta fiducia, c’è ormai da prendere una decisione fondamentale: inserire  sin da subito in prima squadra le ragazze più giovani, sapendo di rischiare nel risultato immediato ma consci di costruire  una forte ossatura per i prossimi anni? Oppure  optare per la maturazione graduale delle atlete più giovani e  guardarsi intorno per cercare una o due lunghe da inserire in squadra  che possano garantire una presenza costante e quindi una competitività già dalla stagione in corso? Nei prossimi giorni la dirigenza della società e lo staff tecnico si riuniranno per prendere una decisione. Nonostante la sconfitta la classifica resta immutata, pur essendo aumentato il divario dal terzo posto occupato appunto dalla Pallavolo Cutro (5 punti) e dal quarto con la Costa Viola (quattro punti) ma con una partita in più, e con ambedue le squadre che ci precedono che nel girone di ritorno dovranno farci visita al palaferraro. Nel frattempo sabato 9 gennaio, turno in casa contro la Fidelis Torretta, che oggi ha avuto ragione del Crotone. Un’altra formazione temibile che si è notevolmente rafforzata rispetto allo scorso anno e che ci segue in classifica con solo due punti di distacco.

 

PALLAVOLO CUTRO - DESETA CASA VOLLEY COSENZA   3 - 0
(26/24 – 25/19 – 25/20)

Durata: (22’ – 23 - 28’ Tot: 1H 19')


PALLAVOLO CUTRO:
Valapollo (k), Tambaro – Caccia – Bareti – Cosentino – Gambetta, Won Young Lee, Iembo (L) All: Won young lee 

Deseta Casa Volley Città di Cosenza:
Adamo, De Simone, Falzetta, Filippelli, Gallo (L), Mazzuca C. (K), Mazzuca S., Perri, Ruggiero, Totera, Salvo (L2), Silvestri.
All. Marco Crispino

Arbitro: Scavelli Martina  (CZ) – Scalzo Luca (CZ)

PROSSIMA
SFIDA
24 Marzo 2019 - Ore 18,00
PalaKro Crotone
G. Sacco Crotone
VS
Volley Cosenza